E' tempo di costruire

Ho fatto, disfatto e rifatto innumerevoli volte nella mia vita.
Ho iniziato, finito, sospeso e ripreso.
Ho ricominciato.
Ho cambiato, mi sono plasmata, sono diventata flessibile su di una pelle che doveva adattarsi per resistere.
...
Adattarsi per farcela, adattarsi per vincere, adattarsi per evolvere.
Sono diventata più dura e resiliente della corazza che mi sa ben proteggere e che lascia entrare pochi eletti, coloro che sanno leggere tra la storia e che mi scelgono nonostante la mia complessità.
Mi sono reinventata per avere nuovi sogni e sto continuando a ritagliare una vita su misura per la mia nuova me.
E tutto questo è fantastico.
Se la parola chiave dell'anno terminato è stata CORAGGIO, quella di quest'anno sarà COSTRUIRE.
Sempre con il Cuore acceso.


Le famiglie numerose

Le famiglie numerose mi toccano il cuore.
Ci leggo Verità.
Raccontano le storie di individui singolari e diversissimi accumunati (o forse no) dalle stesse origini ed insieme per un cammino.
Esprimono le storie di anime che si sono scelte la prima volta in un'altra dimensione e che ora si compenetrano.
Solo che non lo sanno! ...
Quindi devono imparare a scegliersi poi, qui, di nuovo, in questa vita.

Non è mai facile, ma è sempre Vero.
Perché in famiglia noi siamo autentici.
I like che ci nutrono sono 2, 3, 4, o pochi di più.
Non indossiamo tutte quelle maschere che mettiamo fuori casa per piacere al mondo e per riceverne i consensi.
E anche quando proviamo a scostarci in malo modo per seguire ciò che la nostra evoluzione richiede, la famiglia sente, conosce, accetta.
Perdona.
Nel bene e nel male.
Anche da spettinati, struccate, scontrosi, viziate, acidi, ammalate, solitari, camaleontici, taglienti come lame, confusi, silenziose come la luna.
Le famiglie numerose fanno rumore.
Di quel rumore che quando ci sei non vedi l'ora che smetta, ma che se non c'è ti senti solo e ti manca qualcosa.
Come il suono di quelle specifiche risate che mescolandosi insieme creano tutti gli accordi musicali di cui hai bisogno.
La famiglia numerosa è il luogo che ci forma e che ci rinforza per benessere o per mancanza.
E che ci rende perfettamente ok nella nostra imperfezione.



Cerchi determinazione? Guarda in te!

Quando ho bisogno di determinazione non guardo all'esterno.
Guardo dentro.
Guardo in me.
Guardo me.

In quell'espressione, quell' urlo, quel muscolo teso, quell'emozione che ho vissuto.
Mi allineo a quella frequenza, stringo il pugno, e vado.
Fiera.

#FindTheLionInYou #Àncore #Determination #moodoftheday #beabeacher


Si diventa eccellenti facendosi il culo

È una questione di allenamento.
Anche quando hai la migliore strategia, anche quando hai un ottimo maestro, anche quando mentalmente hai ben chiaro come fare quel gesto perfettamente, è l'allenamento la chiave che materializza il tuo sogno.
Più ti alleni con qualità, più hai chances.
Il lavoro duro e persistente è la fissazione della quale nutrirti! ...
Non ci sono scorciatoie, neanche per i talentuosi.

E non basta essere bravi e soddisfatti e aver fatto un ottimo lavoro una volta, non bastano dieci, non bastano cento.
In ogni singola occasione, in ogni minuto a disposizione devi allenarti come se fossi secondo per poi gareggiare da primo.

Quel lavoro va fissato e integrato con costanza e dedizione.
E la costanza richiede disciplina.

Quanto sei disciplinato?

Si diventa eccellenti facendosi il culo.
In ogni campo, in ogni ambito.



Grazie Vita!

Ogni tanto mi fermo.
Ti contemplo e ti dico "Grazie".

Ti ho sempre chiesto tanto, Vita.
E tu sei riuscita a darmi di più.


E' tutto già in te.

“Sai chi sei? Sei il manoscritto di una lettera divina. Sei lo specchio che riflette un viso nobile. L’universo non è fuori di te.

Guarda dentro te stesso; tutto quello che vuoi,...
lo sei già”.

Jalāl al-Dīn Rumi



Cosa sei tu, Amore?

Non ho ancora ben compreso di te, Amore.
Ogni volta che mi avvicino alla tua profondità con l'intento di capirti e trattenerti per sempre, mi sfuggi come la sabbia tra le dita.
A te non ti si capisce. ...

Non puoi essere rinchiuso in una regola, o in una legge, o in una strategia.
Non sei un numero, non sei finito, non hai colore, forma o volto.

Eppure ogni cosa animata e inanimata risponde al tuo nome, ne è pervasa ed inclusa.
Tu sei al contempo mistero e semplicità.

Ed io ti lascio vivermi, attraversarmi, guidarmi.
Senza dover necessariamente capire, ma arrendendomi al fatto che sei la chiave di questa mia vita felice.